08/04/16

Siate felici per me. Non in ansia.

Ho finalmente un posto dove stare al Cairo.
Sono la persona più felice sulla faccia della Terra. Adesso veramente, non sto più nella pelle! Voglio partire ORA!!

Ho prenotato una stanza presso il residence della scuola dove avrò il bus che mi porterà tutti i giorni a lezione e da lezione mi riporterà a casa.
Sono super emozionantissima e ormai sto arrivando al count-down dei 90 giorni e...insomma, 90 giorni sono pochissimi.

Qui accanto una foto della cucina del residence che condividerò con altri studenti. Non ho la minima idea delle persone che incontrerò, dell'età degli altri studenti, della loro nazionalità ecc...E' la prima volta che faccio un'esperienza del genere e mi fa un po' tenerezza pensarmi in una veste da "studentessa in erasmus" perchè in fin dei conti questo genere di esperienza lo si fa moOoOOolto prima dei 28 anni...però dai, forza e coraggio...
Nei miei pensieri sto già pensando a quando dovrò fare la spesa, a quello che mangerò a colazione, a come gestirò i pasti, le merende, le cene...
Penso a quando incontrerò i miei amici (che vivono al Cairo) in centro, a quando uscirò con loro per fare shopping (non vedo l'ora di incontrare Nour e andare in giro con lei).
Insomma, non sarò sola e spero di conoscere tante persone che mi aiuteranno a crescere. Per ora non sto neanche pensando al gap della lingua che, hey, io non so...ma vado la per imparare le basi e spero di tornare pronta per un corso di arabo!

Tra i vari pensieri che alimentano i miei sogni sto facendo anche una lista delle cose da comprare prima di partire perchè non potrò sfoggiare shorts, canottiere e cose troppo scollate e sinceramente per l'estate io tendo ad essere un po' nuda quindi.....dovrò rimediare.
Un conto è stare in un posto una settimana, diversamente sarà starci un mese e io vorrò essere pronta e non dovermi comprare cose per coprirmi una volta là. 
Lo shopping lo terrò per altre necessità tipo...ACCESSORI, collane, bracciali, orecchini, cazzatediognigenereetipo.
Vorrò andare a farmi coccolare al salone di bellezza come una vera donnina e comprare oggettistica per riempire la mia casetta. Spero anche di comprare tante stoffe per farci cose carine una volta tornata. Non vedo l'ora di riempire la valigia che partirà da Milano vuota :)
Come ho anticipato al Cairo non potrò vestirmi come faccio di solito in estate e visto il caldo ho un po' paura.
Si, lo so cosa state pensando: EH, SE VAI AL CAIRO A LUGLIO OVVIO CHE FARA' CALDO.
Eh, se non mi hanno fatto partire a marzo, luglio era l'unico periodo dell'anno in cui avrei potuto prendere 18 giorni di ferie senza dare nell'occhio.
Non ho alcuna intenzione di giustificare le mie ferie dicendo che andrò a studiare all'estero. Già lo scorso settembre avevo chiesto permesso a quello che era il mio ex capo.
L'idea era di partire a marzo e non morire di caldo..
Ma sapete com'è la vita negli uffici. Sei sempre indispensabile, sei sempre importantissimo ma alla fine dei fatti non conti un cazzo e a nessuno fregava niente se fossi partita ieri, oggi o tra un mese.
La rabbia di questa storia non mi passerà mai perchè l'ho trovato un vero gioco sporco visto che avevo anche spiegato che, durante queste ferie sarei partita per studiare...
A luglio col c***o che dirò dove andrò.
Ma niente pessimismo o cattivo umore! Conto sempre di dare una svolta alla mia vita con questo viaggio e quindi attendo tempi migliori. Arriveranno e io mi guarderò indietro sospirando felice.

Tornando alla lista delle cose che mi serviranno prima di partire...ecco qui ciò di cui ho bisogno:

  • Canottiere accollate (qualcosa senza maniche ma non troppo sbracciato)
  • Magliette a maniche corte bianche.
  • Espadrillas (non ho mai avuto un paio di espadrillas ma mi sanno di comode e soprattutto leggere e io detesto avere i piedi pesanti,doloranti e caldi in estate..e visto che girare con i sandali per il Cairo non sarà sempre fattibile (a meno che io non mi voglia dare fuoco ai piedi) sarà il caso di partire prevenuta e con delle scarpe leggere e chiuse.Non sono carinissime queste a righe?? Io le trovo adorabili.
Poi pensavo ad un paio di 
  • sneakers..volgarmente chiamate scarpe da ginnastica. Queste di Bershka potrebbero sposarsi benissimo con i miei outfit estivi. Io detesto le scarpe da ginnastica ma....ne avrò bisogno...

  • Uno zainetto! Hey del resto sto tornando a scuola. Ne ho assolutamente bisogno!!Mica posso andare in giro con una borsa piena di libri....mi spezzo la schiena..e poi dovrò comunque girare un sacco, lo zainetto fa sempre comodo :) ps: non uso uno zainetto da quando ero in terza superiore...

  • Gonne lunghe, ma di quelle ne ho tantissime :) quindi non credo avrò bisogno di comprarne di nuove. Anche perchè sto andando a superrisparmio proprio in previsione di questo viaggio.


Il mio metodo di risparmio (applicato dal mese di marzo) sta funzionando.
L'idea era quella di contare le spese fisse mensili (ad esempio affitto, luce, gas) e sommarle alle spese fisse che avrei dovuto effettuare fisicamente (tipo ricaricare l'abbonamento dell' ATM, comprare le medicine mensili che mi servono per il mio intestino malatino) e, in base a queste spese, decidere un fisso da prelevare per la sopravvivenza del mese. Considerando i 100€ circa di buoni ticket che mi danno ogni mese insieme allo stipendio, di solito prelevo dai 150 ai 300€ (ai quali dovrò togliere i 35€ dell'abbonamento ATM, i 20€ di medicine, i 50€ di hip hop) ecc...

Non so se sono riuscita a spiegarmi ma è un metodo che mi ha aiutato molto a considerare il valore dei soldi cosa che prima, purtroppo, non facevo. Sto risparmiando in previsione del viaggio ma anche in previsione di un futuro con la mia simpatica metà. Insomma...devo comunque pensare ai pupi. Un giorno arriveranno :)

Mi serviranno anche dei foulard per evitare di morire con l'aria condizionata e avere la tonsillite il secondo giorno in cui sarò li.
Ma sapete che io ho un debole per quelli e non bastano mai. Quanti turbanti mi farò *_* quanti? T A N T I S S I M I. 

Un po' mi spaventa l'idea di ammalarmi, o di avere anche un semplice raffreddore ma combatterò questa paura rifornendomi di fermenti lattici, prendendo le mie medicine ogni giorno (mica come faccio qui....) e cercando di stare attenta a quello che mangerò, onde evitare un collasso intestinale..
In effetti andare in Egitto in mese con una malattia cronica intestinale non è proprio una passeggiata ma il mio intestino Roger è sopravvissuto in Egitto,Marocco e Tunisia diverse volte e supererà anche questa.

Comunque credo si percepisca il mio entusiasmo dal mio tono e aumenterà sempre di più. 
Non vedo davvero l'ora di partire, di preparare la valigia, di sfoggiare il mio sorriso più grande e prendere quell'aereo. Spero, ovviamente, che durante il mio soggiorno non succeda nulla perchè i miei genitori e i miei amici non si preoccupino per me. Sono più preoccupata io per la loro preoccupazione che neanche per me stessa.
Io sono serena, vi basti sapere questo. Non voglio che siate preoccupati (parlo per chi mi conosce) per quello che sarà di me. Io sono fiduciosa e non ho MAI pensato nemmeno per un momento di poter essere in pericolo. Siate felici per me e non riversate le vostre angosce e timori sul mio entusiasmo perchè non ne ho bisogno. Non mi serve e non me ne faccio proprio nulla.
Buon venerdì a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento